“Che falliti!”: Katia Ricciarelli perde la faccia, disastro su tutta la linea

La soprano Katia Ricciarelli si attira addosso ancora una volta aspre critiche: le sue parole indignano i fan del GF VIP.

Katia Ricciarelli
Katia Ricciarelli (fonte youtube)

La cantante lirica Katia Ricciarelli sembra essersi resa conto, negli ultimi giorni, dell’infelicità delle sue uscite. In particolare, dopo le ammonizioni degli autori e di Alfonso Signorini, ha cominciato a moderare i toni nei confronti, in particolare, delle sorelle Selassiè. Sembra altresì consapevole che il pubblico non sia schierato a suo favore, e in tal proposito ha cercato di pianificare strategie, assieme a Carmen e Valeria, per pilotare le nominations e uscirne indenne.

LEGGI ANCHE>> “State oltrepassando il limite!”: incredibile Katia Ricciarelli, richiesta ufficiale di scuse

Poche ore fa la soprano si è anche scagliata contro il suo fedelissimo Davide, reo di averla simpaticamente apostrofata con il termine “vecchietta“. La Ricciarelli, infatti, si è molto risentita, e l’ha etichettato con l’appellativo di “nano“, chiarendo anche che tali mancanze di rispetto la mandano in orbita. Il pubblico sembra però perplesso: sembra che alla regina di Casa tutto sia consentito, mentre agli altri concorrenti basta uno sgarro in buona fede per perdere lo status di privilegiati.

Il confronto tra Katia Ricciarelli e Davide Silvestri: vittimismo-gate?

Katia Ricciarelli e Davide Silvestri
il confronto fra Katia Ricciarelli e Davide Silvestri (fonte twitter)

Indisposto da, a suo dire, l’eccessiva suscettibilità delle sorelle Selassiè, Davide Silvestri intavola con Katia un ragionamento ben preciso: “Se lo dico io, o qualcuno del gruppo che fa ridere, non succede niente. Se lo dice qualcun altro, allora scoppia il finimondo!“. Ha poi continuato, lamentandosi del fatto che, di fronte a frasi innocue scattino fastidiose dietrologie: “Perché, se pensi al mio passato…“, scimmiotta Davide.

LEGGI ANCHE>> “Non me ne frega un ca**o di quello che dici!”: Davide Silvestri shock, è finito tutto

Katia allora interviene: “Anche io, quando ho detto ‘carogna, carognetta’, non è una brutta parola, credimi! Se tu vai in Veneto lo puoi dire tranquillamente: ‘sei una bella carognetta!“. Davide conviene con la soprano, e poi porta un altro esempio: “Se per esempio dici a me: ‘gnomo, gnometto’, io ho la paranoia che son basso, c’ho questo complesso, però non è che mi metto a piangere! Qualcuno la gira così…“.

Gli utenti vedono in questo dialogo una notevole discrepanza dai fatti: sembra che la Ricciarelli utilizzi sempre due pesi e due misure. “Che falliti!“, commenta un utente.

Vedremo la sorte due gieffini stasera in sede di prime time.