Mediaset guerra interna: “Ci vediamo in tribunale”, annuncio a bruciapelo in diretta

Mediaset trema dopo l’annuncio a bruciapelo di poche ore da in diretta. È successo tutto senza preavviso, come si è arrivati a questo?

Mediaset
Mediaset (Mediasetplay screenshot)

C’è aria di tempesta dentro Mediaset e l’annuncio arriva spiazzante in diretta proprio poche ore fa. Si tratta di una questione spinosa che qualcuno preferisce sottolineare tra ironia e serietà. Che cosa sta succedendo dietro le quinte delle tre reti del biscione?

Anche per Mediaset è tempo di bilanci e di rivoluzioni. Sta per terminare il palinsesto primaverile che ha portato enormi successi e mantenere il trend anche per l’estate si preannuncia come sempre molto difficile. Il periodo estivo è una fase di transizione e di decisioni ai vertici Rai e Mediaset che si preparano all’autunno con grandi novità nel tentativo di vincere la battaglia a colpi di share.

Le polemiche sono all’ordine del giorno e il momento pesante e delicato attuale non aiuta. A questo si sarebbe aggiunta una guerra intestina non da poco, proprio nelle ultime ore. L’annuncio è arrivato come un fulmine a ciel sereno davanti ad un pubblico rimasto senza parole e in bilico tra sconcerto e ironia. Cosa è accaduto nelle fila di Mediaset da destare tanto scalpore?

Mediaset: il conduttore svela tutto in diretta

Rete 4 Mediaseet
Rete 4 Mediaset (logo screenshot)

È accaduto tutto a serata inoltrata su Rete Quattro, mentre andava in onda la consueta diretta di Dritto e Rovescio. Il programma d’attualità di Paolo Del Debbio è molto apprezzato dal pubblico e si scontra con la concorrenza spietata di Corrado Formigli con PiazzaPulita su La 7. Dopo il confronto tra Antonio Caprarica e Alberto Fazolo, il conduttore è intervenuto a bruciapelo:

Fazolo la informo che ci vedremo in tribunale

Il giornalista e attivista politico ha risposto prontamente “Volentieri”, destando ironia nello studio e lo stesso Del Debbio si è sbottonato improvvisamente vuotando il sacco:

Io preferisco andare al bar piuttosto che in tribunale, francamente. Saremo sullo stesso bancone, perché mi è arrivata la lettera di un signore che guida un movimento politico che ha detto che quando l’ho rinvitata, siccome lei ha commesso un crimine andando a combattere come mercenario, avrebbe riferito all’autorità giudiziaria anche il mio nome, quindi ci troveremo in tribunale.

Del Debbio ammette di essere stato avvisato dal presidente di un partito politico, senza fare nomi e cognomi, che comparirà in tribunale per colpa di Fazolo. Il conduttore ha specificato tutto in diretta sbugiardando di fatto il diretto interessato e informando di conseguenza anche Mediaset di ciò che accade. Alla rete non avrà fatto di certo piacere, ma dietro l’ironia di Del Debbio si nasconde una frecciata diretta a colui che l’ha coinvolto.