Paolo Del Debbio coi nervi a fior di pelle: “Ma cosa me ne frega!” | Diretta esplosiva [VIDEO]

Durante la puntata di Dritto e Rovescio, Paolo Del Debbio si è completamente lasciato andare e si è letteralmente sfogato contro un ospite

Paolo Del Debbio
Paolo Del Debbio (Screen da Twitter)

Anche Dritto e Rovescio si sta concentrando, ormai da cinquanta giorni, sul tema della guerra in Ucraina. In particolar modo, il talk show di Paolo del Debbio dà voce anche a opinioni controcorrente, che spesso danno adito a scontri e discussioni anche accese. Durante la puntata di giovedì 14 aprile, uno degli ospiti in collegamento è Vladimir Soloviev, un giornalista russo.

Proprio durante il suo intervento, Paolo del Debbio ha avuto un momento di nervosismo a fior di pelle e si è lasciato andare a parole e commenti durissimi. La tensione in diretta si è alzata in pochi secondi.

Paolo del Debbio senza filtri: “Allora sa tutto lei!”

Paolo del Debbio e Vladimir Soloviev
Paolo del Debbio e Vladimir Soloviev (Screenshot da Twitter)

La puntata di giovedì 14 aprile di Dritto e Rovescio si è caratterizzata per accesi scontri e discussioni sul tema della guerra in Ucraina. I fatti che stanno accadendo nell’Est Europa stanno sconvolgendo tutto il mondo, ma creano anche grandi punti interrogativi che dividono le coscienze. Durante un momento di discussione, Paolo del Debbio ha mostrato al giornalista russo Vladimir Soloviev degli articoli della stampa internazionale, che tracciano Putin come invasore dell’Ucraina.

Il giornalista russo, però, ha risposto in modo deciso: “Ma cosa me ne frega?!“. Questa reazione ha scatenato un duro disappunto nel conduttore, che si è lasciato andare. “Eh va beh allora sa tutto lei!“. Secondo il giornalista, infatti, sia la stampa internazionale che quella italiana, incarnata in quel momento in Del Debbio, mentono spudoratamente su molti fatti riguardanti la guerra in Ucraina. Il giornalista, poi, ha elencato una serie di momenti che, a suo parere, non corrispondono alla realtà:

Il conduttore e tutto lo studio si sono rivelati sconcertati da queste affermazioni. Dopo lo sfogo di Del Debbio, anche Caprarica ha avuto un acceso scontro con Soloviev, in particolare in riferimento a un gesto di commemorazione che Putin avrebbe compiuto in onore di un fascista. Anche di fronte a questo, però, il giornalista russo ha rimarcato le proprie posizioni contrarie a questa visione delle cose. “La guerra è iniziata otto anni fa, contro di noi!” ha poi dichiarato, parlando della Russia come reale vittima.