“Qualcuno mi può aiutare?!”: Mario Giordano ha le ore “contate”, costretto ad abbandonare?

Mario Giordano è irrefrenabile: il suo ritorno in prima serata si preannuncia impervio e difficoltoso, grossi nemici in vista.

Mario Giordano
Mario Giordano (fonte instagram)

Il giornalista Mario Giordano non pecca certo di servilismo, nel panorama televisivo italiano. Il suo programma di approfondimento “Fuori dal Coro” denuncia ogni settimana realtà scomode e disservizi delle Istituzioni, senza timore di pestare i piedi ai potenti. Dopo la sospensione del programma, dovuta ufficialmente allo stacco natalizio, Giordano si dichiara pronto a ripartire, più dissacrante che mai, nello studio di Rete 4.

LEGGI ANCHE>> Mario Giordano, nuova polemica sulla sospensione del programma: c’è l’annuncio definitivo

La data è ufficiale: “Fuori dal Coro” sta scaldando i motori, e aprirà ufficialmente la nuova stagione il giorno martedì 11 gennaio. Lo annuncia Giordano stesso in una nota su Twitter. Il contenuto della sua dichiarazione, però, si estende oltre: il giornalista esprime una clamorosa nota di demerito nei confronti di un’alta carica governativa. E la bomba deflagra con rumore assordante.

Mario Giordano affila la lingua e bacchetta sonoramente il premier Draghi: “Ha perso la faccia!”

Mario Giordano
Mario Giordano (fonte instagram)

Da sempre in strenua opposizione a determinate scelte governative, Giordano si è ultimamente opposto con fermezza all’arbitrarietà del green-pass e alle sue successive evoluzioni. Accusato di dar troppa visibilità a cittadini non vaccinati, oppure non allineati con i dettami del Governo, egli ha spesso ricevuto pressioni dai vertici Mediaset, che lo invitavano a ridimensionare i suoi contenuti.

Giordano però sembra inamovibile, e di fronte a una comunicazione mediatica univoca sceglie di scagliarsi arditamente contro una delle massime cariche dello Stato: si tratta di Mario Draghi in persona. In un eclatante tweet, Giordano lancia un appello: “Aiuto ho un’emergenza. Qualcuno mi può aiutare il 15 febbraio? Ecco perché Draghi non ci ha messo la faccia: con questo decreto l’ha persa.“. Il premier, infatti, dopo lo scioglimento della cabina di regia del 5 gennaio scorso, ha scelto di divulgare le principali novità contenute nel nuovo decreto tramite l’ausilio di due portavoce. A comunicare la nuove restrizioni sono stati infatti i ministri Brunetta e Speranza, mentre Draghi si è riservato di sottrarsi alle telecamere. Scelta molto criticata, visto la severità delle norme che verranno introdotte in febbraio.

“Fuori dal Coro”: rischio cancellazione per il talk-show di Rete 4?

La scelta di imporre l’obbligo vaccinale per la popolazione over-50, infatti, segna un passaggio epocale che influenzerà sicuramente il futuro economico, giuridico e costituzionale del Paese. L’Italia è il primo stato europeo a compiere un passo così drastico e controverso, come lamentano diversi giuristi e medici. Ricordiamo anche le parole di Crisanti, incensato virologo in tempo di picchi pandemici, che ha recentemente definito la scelta del Governo “Una follia anticostituzionale“. Alla luce delle gravi decisioni prese, è parere comune che il premier avrebbe quanto meno dovuto esporsi in prima persona, come sottolinea Mario Giordano. Il suo tweet potrebbe comunque costargli carissimo: i vertici Mediaset hanno più volte cercato di invitarlo alla moderazione, ma senza risultato. Quest’ultima, clamorosa uscita potrebbe segnare la fine per “Fuori dal Coro“, come rivela Giuseppe Candela sul portale Dagospia: “C’è chi giura che, al netto delle smentite del caso, la trasmissione potrebbe non avere vita lunga. Sarà vero?“.

LEGGI ANCHE>> “Basta, fa schifo!”: Francesco Borgonovo perde il controllo, nuovo scontro violento in diretta [VIDEO]

La prima puntata del 2022 di “Fuori dal Coro” secondo le anticipazioni, sarà sicuramente una polveriera, ed è molto attesa dal pubblico fedele al programma. Ci saranno effettive ripercussioni sul giornalista Mediaset più discusso?