Stress cronico | Occhio allo stato dei capelli, il nuovo studio rivela la verità

Stress cronico: un nuovo studio evidenzia la correlazione con lo stato dei capelli, scopriamo qual è.

Come ben sappiamo, la salute passa anche dallo stato della pelle e dei capelli.

stress cronico e capelli specialmag.it
stress cronico e capelli (fonte pexels)

Se lo stress cronico è quasi sempre una condizione debilitante e che compromette il funzionamento del sistema immunitario, può inoltre provocare effetti finora sconosciuti sull’aspetto della chioma.

In particolare, un recente studio condotto presso la Cleveland Clinic degli Stati Uniti, evidenzia la correlazione tra affaticamento mentale e l’ingrigimento precoce dei capelli. Ecco quanto emerso dalla ricerca del dermatologo ed esperto di tricologia Shilpi Khetarpal.

Stress cronico e capelli: ecco cos’ha rivelato lo studio made in USA

L’equipe del dottor Shilpi Khetarpal ha notato una curiosa influenza tra lo stress cronico e l’aspetto dei capelli.

stress cronico e capelli specialmag.it
stress cronico e capelli (fonte pexels)

Lo stress cronico può avere molteplici effetti sul corpo e i capelli non fanno eccezione.“, ha spiegato lo specialista. “La teoria è che i melanociti si esauriscono quando sono sotto stress. Una buona dieta, tuttavia, potrebbe essere in grado di invertire alcuni degli effetti negativi dello stress sui capelli (ricca di fonti di antiossidanti, come pesce, olio d’oliva e frutta e verdura fresca, può ridurre lo stress ossidativo).“. I capelli potrebbero dunque perdere precocemente il loro colore, virando verso il grigio, anche a causa di una persistente condizione di affaticamento fisico e mentale.

stress cronico e capelli specialmag.it
stress cronico e capelli (fonte web)

Nonostante il processo di invecchiamento sia uno step inevitabile per l’essere umano, secondo Shilpi è possibile rallentarne gli effetti grazie ad uno stile di vita quanto più sano e variegato possibile. Il ricercatore ha infatti aggiunto: “Altri fattori noti per causare lo sbiancamento includono il fumo e le carenze nutrizionali (come vitamina D, B12 o ferritina). In questi casi, è stato dimostrato che la correzione della carenza ripristina parte del pigmento o del colore dei capelli. Per mantenere i capelli sani, seguiamo una dieta equilibrata, ricca di proteine e che includa molta frutta e verdura; e ridurre lo stress con l’esercizio o la meditazione.”.

Al di là dell’età biologica, dell’etnia e della predisposizione genetica, oltre i 30 anni è consigliabile integrare costantemente dosi regolari di melatonina, cercando inoltre di  rallentare i ritmi vitali. Inoltre, se preferite mantenere la vostra chioma allo stato naturale, c’è una buona notizia. Da qualche anno è esplosa la moda dei “gray hair”, ed esistono numerose nuance di tonalizzanti per mantenere il loro colore vibrante e in linea con i trend attuali.