Striscia La Notizia | Telefonata da Antonio Ricci: ha detto no alla conduzione

Il famoso volto di Canale 5 rifiuta il ruolo di anchorman per Striscia la Notizia: ha in mente progetti ben precisi.

Striscia la Notizia
Striscia la Notizia (fonte youtube)

Striscia la Notizia“, creatura televisiva di Antonio Ricci, intrattiene milioni di italiani ogni sera dall’ormai lontano 1989. Molti conduttori e veline si sono avvicendati nello studio di Cologno Monzese, donando così numerose sfaccettature al programma satirico di Canale 5.

Nelle ultime ore il settimanale “TV, Sorrisi e Canzoni” ha lanciato uno scoop inerente la prossima stagione di Striscia: un noto volto del format ha accantonato l’ipotesi di afferrare il timone del TG.

Vittorio Brumotti dice “no” a Striscia la Notizia: ecco cosa sappiamo

Vittorio Brumotti
Vittorio Brumotti (fonte instagram)

Il giornalista della testata “TV, Sorrisi e Canzoni” ha contattato Vittorio Brumotti per un’intervista. Dopo averlo immaginato impegnato a compiere prodezze sportive in giro per il mondo, ha scoperto che in realtà il navigato atleta di trovava a Torino, dove sta girando le nuove gag per “Paperissima sprint“. Lo ha quindi raggiunto, e Brumotti gli ha concesso un breve scorcio sul suo futuro lavorativo: la conduzione di “Striscia la Notizia” non rientra tra i suoi programmi.

Non so“, ha esordito. “Io sono un uomo d’azione. Fare il conduttore ‘istituzionale’ mi verrebbe anche bene, ma poi bisognerebbe trovare una spalla. Ecco, lo farei se con me ci fosse Marco Magnifico, presidente del FAI“. Ha poi raccontato i dettagli circa i suoi rapporti con Antonio Ricci, e il sistematico rinnovo del contratto a cadenza annuale. “Ogni anno mi fa la sorpresa! Ci spero sempre fino all’ultimo, poi arriva la chiamata di Ricci che mi chiede che cosa farò questa estate. Subito dopo telefono ai miei per dire che farò Paperissima!“.

Si profilano alcune svolte per la costola comica di Striscia, come Brumotti stesso conferma: “Ci sono molte novità. La principale è che girerò in tempo reale tantissime gag a bordo della mia bici in giro per il mondo: Dubai, Spagna, nella mia Liguria e anche negli Stati Uniti“. Il giornalista si è anche informato circa i suoi trascorsi durante il difficile periodo della pandemia: l’atleta svela che in realtà non ha mai interrotto la sua collaborazione con Mediaset. “Sono stato uno degli inviati che hanno potuto lavorare. Striscia è stato ritenuto un programma di pubblica utilità, e una volta avuto il permesso, ho deciso assieme agli autori di fare lo stesso i miei servizi nelle piazze dello spaccio. Non ho smesso di lavorare un giorno. Ero da solo, con le telecamere addosso. Soffrivo a vedere la gente depressa.”. Vittorio Brumotti ha infine ammesso: “Paperissima è stata d’aiuto per risollevare il morale degli spettatori, soprattutto dei bambini!“.

Non resta che goderci l’esplosivo ciclista durante le sue prossime performance di “Paperissima”!

 

Gestione cookie