Clamorosa silurata dai vertici di RAI Due: addio improvviso, chiude un programma storico

Novità bomba su RAI 2: il longevo programma del weekend chiude i battenti, trasloco in vista per ordine di Viale Mazzini.

RAI Due
RAI Due (fonte youtube)

Le varie emittenti televisive stanno in questi giorni compiendo scelte radicali per impostare il nuovo palinsesto estivo e pianificare quello invernale. Mentre i conduttori di punta di concedono meritate vacanze, i piani alti dei colossi di broadcast sono in pieno fermento.

Nelle ultime ore, un’indiscrezione clamorosa ha solcato i corridoi di RAI 2: il celebre programma di approfondimento culturale e religioso “Sulla via di Damasco” sarà soppresso dalla programmazione delle rete. Vediamo le novità al riguardo.

RAI Due, addio “Sulla via di Damasco”, il format approda su RAI Tre

Sulla via di Damasco
Sulla via di Damasco (fonte web)

Il programma, particolarmente incentrato su temi vicini al mondo cattolico, va in onda ogni domenica sulla seconda rete RAI dall’ormai lontano 2002. Dopo l’avvicendamento al timone di Eva Crosetta, che ha agguantato il testimone dal predecessore Giovanni D’Ercole, il format ha assunto un’identità più definita. La conduttrice l’ha infatti arricchito con l’introduzione di ospiti in studio, curando anche i profili social del programma.

Secondo quanto emerso dalle prime indiscrezioni, i vertici di RAI Due avrebbero deciso di sopprimere “Sulla via di Damasco”, attribuendogli però un nuovo spazio su RAI Tre. Dal 12 giugno, infatti, Eva Crosetta approderà nella rete gemella, cogliendo il guanto di sfida lanciatole dalle alte sfere RAI. La conduttrice rimarrà infatti una presenza stabile nel format, continuando il suo viaggio domenicale tra il terreno e lo spirituale. Ecco l’annuncio ufficiale sui social di RAI Due:

Non sono state per ora rese note le motivazioni dietro a questa scelta del tutto inaspettata: lo spazio televisivo lasciato vacante dal programma di Eva Crosetta sarà riempito con un nuovo format in fase di valutazione? Il passaggio a RAI Tre suona come una  retrocessione per l’apprezzata conduttrice:  aria di tempesta coi piani alti della pubblica emittente? Del resto il programma offre sollievo e conforto a milioni di credenti, e propone anche interessanti contributi da parte del pontefice Francesco I.

Forniremo aggiornamenti tempestivi circa l’esito dell’inatteso trasloco di “Sulla via di Damasco”, augurando alla conduttrice un passaggio agevole e professionalmente stimolante.