Amadeus e le accuse di sfruttamento: “Lo fa da sempre”, critica pesantissima per il conduttore

Brutte accuse quelle che si riversano su Rai1, nelle ultime ore. Al centro c’è Amadeus e un tentativo disperato di emergere: ecco cosa sta succedendo

Amadeus
Amadeus (Raiplay)

Negli anni, la battaglia tra Rai e Mediaset per gli ascolti si è fatta sempre più agguerrita. Con l’avvento delle piattaforme di streaming a pagamento, il pubblico giovane e meno giovane è migrato dalla televisione tradizionale a questa forma di consumo, più agile e con un’offerta più ampia. Le conseguenze sono quindi pesanti soprattutto in termini di panorama televisivo, poiché diventa difficile trovare qualcosa che attiri il pubblico sulle reti classiche.

Nelle ultime ore, proprio per cercare di combattere ad armi pari contro Canale5, Ra1 ha pensato di sfruttare Amadeus. L’accusa è però pesante e la scelta fatta potrebbe non portare i risultati sperati: ecco cosa succede.

Rai1 e Amadeus: la scelta è criticata

I Soliti Ignoti
I Soliti Ignoti (Screen da Twitter)

L’estate si sta avvicinando e per le reti non è mai un momento semplice, poiché significa solo una cosa: le finali degli show. Sia l’Isola dei Famosi sia Amici, infatti, prima dell’estate vedranno concludere le proprie vicende. Questo è un problema sia per la rete che le ospita, cioè Mediaset, sia per l’avversaria Rai. Per Canale5 e Italia1 dover chiudere questi format significa garantirsi la fine di programmi che hanno enormi ascolti: Amici, nella semifinale di sabato 7 maggio, ha fatto il 29% di share.

Per la Rai, invece, significa dover iniziare a pensare a cosa programmare per le serate in cui sono previste le finali. Se per l’Isola dei Famosi manca ancora più di un mese, per Amici invece si deve già trovare una soluzione: la finale è domenica 15 maggio. Rai1, quindi, sembra aver già progettato tutto: allungherà I Soliti Ignoti di Amadeus sino alle 22.10, per poi proporre uno speciale su Sanremo, “Festival”. In questo modo, chi sta seguendo il gioco delle identità sarà tentato dal rimanere a vedere come finisce, perdendosi quindi l’inizio di Amici delle 21.10.

Secondo molti, però, questa scelta del direttore Coletta non è del tutto corretta. Soprattutto, a essere sempre coinvolto in queste strategie di allungamento è Amadeus:

Chissà se questa tecnica premierà Rai1. Sarà molto difficile, se non quasi impossibile, che Festival vinca la serata. L’obiettivo però non è quello, probabilmente: ciò a cui si vuole ambire è una degna battaglia e concorrenza tra le due reti. Non ci resta che aspettare e vedere se l’idea ha funzionato.