“Come fossimo due amici”: Giancarlo Commare ed il loro primo incontro, il legame nato fuori dal set

L’attore Giancarlo Commare ha rilasciato alcune inaspettate dichiarazioni su di un rapporto nato fuori dal set: tutta la verità

Giancarlo Commare
Il racconto dell’attore Giancarlo Commare (screenshot RaiPlay + screenshot Twitter)

Giancarlo Commare è noto al grande pubblico italiano grazie ad alcuni ruoli molto speciali. Nel corso degli ultimi anni ha vestito i panni di Rocco Amato ne Il Paradiso delle Signore, quelli di Edoardo nella serie Sam Italia. Infine ha svolto il ruolo del protagonista Antonio nel film di successo Maschile al singolare. In questi mesi per lui è però arrivato un nuovo impegno molto importante ovvero il progetto Rinascere, il docu-film sulla vita del nuotatore Manuel Bortuzzo. Per l’attore non è stato semplice affrontare questo ruolo ma l’incontro con il protagonista lo ha rassicurato e gli ha dato senza dubbio una maggiore consapevolezza.

Giancarlo Commare, le parole su Manuel Bortuzzo: il loro primo incontro

Giancarlo Commare con Manuel Bortuzzo e Alessio Boni (Foto ANSA)

A breve il docu-film su Bortuzzo verrà trasmesso in prima serata su Rai 1: un evento attesissimo dal grande pubblico. Per l’occasione l’attore Commare ha rilasciato una lunga intervista al settimanale Chi ed ha parlato anche del primo incontro con Manuel sul set. A tal proposito ha raccontato: È stato emozionante, era da poco uscito dal GF Vip. Non abbiamo avuto nemmeno il modo ed il tempo di presentarci. Ci siamo visti, abbracciati come fossimo amici da sempre. Tra i due sembrerebbe esserci stato subito un feeling molto speciale che ha aiutato Commare ad affrontare al meglio questa sfida.

Nel corso dell’intervista ha anche rivelato la reazione di Manuel di fronte alle prime scene che gli hanno mostrato sul set. L’ex gieffino sarebbe parso subito positivamente colpito: Era piacevolmente sorpreso dalla mia gestualità e dalle piccole sfumature che avevo studiato. Ho cercato tutto il materiale possibile senza però cadere nella trappola dell’imitazione”. Commare ha quindi affrontato al meglio questa prova che ha rivelato essere stata stata tra le più difficili della sua carriera. L’attore ha sottolineato che raccontare la storia di Manuel Bortuzzo non è stato di certo semplice ma di certo una sfida soddisfacente.

Adesso sarà però compito del pubblico giudicare la sua prova attesa a breve in prima serata. Senza dubbio c’è già grande entusiasmo da parte dei telespettatori che seguono gli sviluppi della storia di Bortuzzo dalla sparatoria fino al suo racconto nella casa del Grande Fratello Vip. Allo stesso tempo c’è grande attesa per la prova di Commare che negli anni ha raccolto solo complimenti e giudizi positivi sia dagli spettatori che dagli addetti ai lavori.