Eurovision nella bufera dopo la decisione sui biglietti: “È allucinante”, figuraccia in mondovisione

Animi ancora tesi in vista della prossima edizione degli Eurovision a causa dell’ultima decisione sui biglietti: tutti i dettagli

Eurovision
Il conduttore Alessandro Cattelan (Foto ANSA + screenshot Twitter)

Manca sempre meno al via della nuova edizione degli Eurovision che si terranno a maggio nella città di Torino. Un vero e proprio onore per l’Italia che ha conquistato questo diritto grazie ai Maneskin che, con il brano Zitti e Buoni, hanno vinto la scorda edizione della kermesse. Un evento quindi molto importante che richiede però una macchina organizzativa perfetta. Un sistema che sembrerebbe però non stare funzionando del tutto a causa di alcune polemiche che si sono scatenate nel corso delle ultime settimane. L’ultima in ordine di tempo quella che vede coinvolto il pubblico alle prese con i biglietti per accedere all’evento.

Eurovision, scatta la polemica biglietti: l’accusa è surreale

I conduttori dell’Eurovision Mika, Laura Pausini e Alessandro Cattelan (Foto ANSA)

In queste ore ha preso il via la vendita ufficiale dei biglietti per tutti gli eventi in programma. Per i telespettatori è stato però quasi impossibile comprarli e non solo perché sono terminati in pochissimi minuti. Numerosi utenti social hanno infatti lamentato un vero e proprio malfunzionamento del sistema TicketOne a cui è stato affidato il compito di erogare i biglietti. Una decisione che non è piaciuta al pubblico che ha quindi deciso di scatenare una nuova polemica sui social. Numerosi i messaggi di critica e di accusa arrivati in pochissime ore: “Trovo allucinante dare “in gestione” la vendita dei biglietti per gli Eurovision2022 a TicketOne considerando quanto scadente sia il servizio”, “Ma si può affidare la vendita dei biglietti di un evento così importante a livello internazionale a quei pizzettari di TicketOne.

Una sonora bocciatura per il sistema di vendita che ha presentato ancora delle lacune in una fase dell’evento così importante. Non si tratta di certo di una buona notizia per gli organizzatori dell’evento che devono quindi fare i conti con l’ennesima polemica. In queste settimane sono infatti emerse alcune gravi difficoltà e non solo in merito alla location ma anche per quanto riguarda i conduttori.

Il sito Dagospia nei giorni scorsi ha parlato di un vero e proprio clima teso tra i tre padroni di casa dell’evento. Il portale ha parlato di pretese da diva di Laura Pausini e di una grande difficoltà di Alessandro Cattelan. Piccoli dettagli quindi che mettono in cattiva luce la macchina organizzativa dell’evento che dovrà quindi rimediare a questi errori in vista della messa in onda dell’evento che catturerà l’attenzione di tutto il mondo.