“Ma quanto sei sottosviluppato???”: Andrea Scanzi perde il controllo, stavolta ha sclerato di brutto

Il giornalista e opinionista televisivo si è lasciato andare a un commento senza precedenti. Momenti di delirio per Andrea Scanzi

Andrea Scanzi
Andrea Scanzi (Youtube)

E’ un giornalista de Il Fatto Quotidiano e uno scrittore, oltre che opinionista, molto apprezzato. Andrea Scanzi nelle ultime ore non è riuscito a trattenersi e ha dato vita a uno dei suoi sfoghi più epocali. Completamente inaspettato quanto successo e, soprattutto, la sua reazione.

 

Questa volta il tutto è successo online, ma la gravità dei fatti accaduti avrà ripercussioni anche nella realtà. Ecco cos’è che ha scatenato l’ira incontenibile del giornalista: è successo proprio domenica 13 marzo.

Andrea Scanzi non si trattiene: “Imbecilli”

Andrea Scanzi su Facebook
Andrea Scanzi su Facebook (Screenshot da Facebook)

Durante la partita di calcio che ha visto scontrarsi Napoli e Verona, presso lo stadio Marcantonio Bentegodi della città veneta, i tifosi di casa hanno appeso fuori dallo stadio uno striscione estremamente offensivo. Questo, infatti, riporta le coordinate della città di Napoli, “invitando” in qualche modo la Russia a bombardare la città partenopea.

Andrea Scanzi, su Facebook, non è riuscito a trattenersi dal commentare una tale oscenità. “Ma quanto devi essere sottosviluppato, carogna e criminale per scrivere (ma anche solo “pensare”) un simile striscione? Quanti imbecilli esistono al mondo, Dio mio“. In ultimo, in aggiunta alla sua riflessione, Andrea Scanzi ha aggiunto anche il fatto che tutte queste persone, che si permettono di scrivere uno striscione del genere, hanno anche il diritto di voto.

La gravità delle parole scritte dai tifosi veronesi è estrema, così come la riflessione fatta da Andrea Scanzi. Il giornalista non è riuscito a trattenersi dal commentare questi fatti, soprattutto perché “ironizzano” su ciò che sta accadendo in Ucraina. Sotto il post di Scanzi, tantissimi tifosi e cittadini americani hanno ringraziato il giornalista per la solidarietà dimostrata. Anche qualche veronese, però, ha voluto dire la sua: “Che vergogna. io da Veronese mi vergogno per questi imbecilli della curva sud”.

Come sempre, infatti, un’intera città e una intera tifoseria prende la colpa per il gesto sconsiderato di una minoranza. Giustamente, quindi, anche i veronesi hanno voluto prendere le distanze da questo attacco scorretto verso i cittadini napoletani, in quel momento avversari sul campo di calcio. “Verona è molto cambiata. c’entra molto la politica di destra che appoggia certi atteggiamenti” ha commentato un utente sotto al post di Scanzi. “Io mi dissocio totalmente!”. Come lui tantissimi altri veronesi, come cittadini di tantissime città italiane, han voluto esprimere solidarietà ai compatrioti campani.