“Totalmente cretina!”: Mario Giordano aizza lo scontro in diretta, diatriba accesissima [VIDEO]

A Fuori dal Coro, Mario Giordano invita un’ospite molto discussa. La lite scoppia in diretta e nessuno si trattiene dal dire parole pesanti

Mario Giordano
Mario Giordano (Youtube)

Il tema della pandemia sembra stare lentamente abbandonando i salotti televisivi dei talk show, tra cui Fuori dal Coro di Mario Giordano. Questi programmi però, purtroppo o per fortuna, hanno sempre molto di che parlare. In questi giorni al centro dei discorsi ci sono i ragazzi, le loro proteste e i loro moti sovversivi. In varie città d’Italia, infatti, gli studenti sono in protesta da giorni per le cause più disparate: più sicurezza sull’alternanza scuola-lavoro, richieste di sostituzione di professori molesti e così via.

Dall’altra parte, però, ci sono anche tante baby gang, che distruggono le città e spaventano i cittadini. Mario Giordano a Fuori dal Coro ha affrontato proprio questo tema, ma la discussione è degenerata in una forte diatriba.

Mario Giordano invita Micol Chessa: lite furiosa con Feltri

Scontro in diretta a Fuori dal Coro
Scontro in diretta a Fuori dal Coro (screen da Twitter)

A Fuori dal Coro, Mario Giordano ha invitato Micol Chessa. Sebbene questo nome possa sembrare sconosciuto, in realtà Micol è ben nota soprattutto per quanto riguarda la cronaca milanese. La giovane, nel 2018, a soli diciotto anni entrò in una farmacia di Gratosoglio sventolando una pistola per farsi dare tutti i soldi. Da quell’episodio è stata rinominata “la ragazza con la pistola”: quell’arma ferì per errore la mano del suo amico e complice, ma poteva andare molto peggio. Il colpo non andò a buon fine. Un’ora dopo, quando lei e i complici erano in fuga, furono intercettati da una volante.

Il colpo le costò ben un mese di carcere a San Vittore e tre anni di arresti domiciliari, che le hanno cambiato completamente la vita. “Ero la più piccola. Ho pianto un sacco” ammette davanti alle telecamere di Fuori dal Coro. Micol, infatti, ammette di essersi resa conto solo in quel momento di ciò che aveva fatto. Oggi Micol fa la mamma ed è una lavoratrice e di suo figlio dice: “Si chiama Marco e mi ha salvato da tutto questo“.

Mario Giordano, però, non si trattiene e dice: “In effetti però una che entra in farmacia con una pistola un po’ cretina lo è!“. Anche Micol ammette questo fatto, sostenuto anche da Vittorio Feltri in collegamento da casa. Micol, a tal proposito, vuole però rispondere a una provocazione del giornalista, che affida ai suoi genitori la colpa di ciò che lei ha fatto.

Mia mamma mi ha sempre educato, sono io che ho sbagliato. Son sempre stata educatissima al di fuori di quello che ho fatto!” ammette Micol, con una coscienza e una lucidità estreme per la sua età. Feltri però non cede e commenta: “Sì, ma i risultati son questi“.