“Permettetemi di avere paura”: Pierpaolo Spollon e la notte tormentata, l’incubo è a tinte Rai

L’attore Pierpaolo Spollon ha rivelato alcuni dettagli circa la sua notte decisamente movimentata: ecco cos’è successo.

Pierpaolo Spollon
Pierpaolo Spollon (screenshot youtube)

Pierpaolo Spollon sta vivendo uno dei momenti migliori della sua carriera.
Nelle ultime settimane, infatti, è tornato in onda in prima serata con la fiction Doc 2 – Nelle tue mani, dove interpreta Riccardo Bonvegna, uno specializzando al primo anno di medicina interna.
Molto amato dal pubblico, l’attore interagisce spesso con i suoi fan sui social media, condividendo pensieri e frasi divertenti.
Proprio questa mattina, Spollon ha deciso di raccontare con un post su Twitter alcuni dettagli della sua “notte movimentata”.

“Incubo nella notte”: Pierpaolo Spollon e il sogno esilarante, ecco cos’è successo

Spollon
Pierpaolo Spollon in “Doc- Nelle tue mani” (fonte: Twitter)

Nelle ultime settimane si era diffusa la voce che Pierpaolo Spollon avrebbe preso parte al Festival di Sanremo in qualità di ospite d’eccezione.
A destare l’attenzione dei fan era stato un post dello stesso attore, che annunciava: “Ehi Twitter gang… non mi sono dimenticato, mi hanno vietato di dirlo. Bisogna attendere fino a GIOVEDÌ”.
Il post, decisamente enigmatico, aveva convinto i fan che l’attore si riferisse proprio a Sanremo.

Tuttavia, pur trattandosi di un equivoco, Pierpaolo Spollon è ritornato a parlare di Sanremo sui social, raccontando ai suoi follower un intricato sogno della scorsa notte: “Incubo della notte: salta un ospite a Sanremo, mi chiamano per sostituirlo all’ultimo momento e mi dicono che devo cantare una canzone dopo Lino e Saurino. In mutande e con i calzini di spugna bianchi ho contato “Una ragazza in due” dei Giganti. Ora permettetemi di avere paura”, ha scritto l’attore su Twitter.

I fan dell’attore hanno immediatamente commentato il post: “Mi dispiace per te e per l’incubo ma non ti negherò che a me (e a tutti mi sa) questo sogno piace tantissimo e vorremmo vederlo realizzarsi”, ha scritto un utente.
Mai dire mai, dunque. Che l’anno prossimo sia la volta buona? Attendiamo per scoprirlo.