“Ragazzi, subito in magazzino”: succede l’irreparabile al GF Vip, ora scatta l’indagine immediata al Codacons [VIDEO]

Scoppia un caso all’interno della casa del GF Vip a causa di un clamoroso errore da parte degli autori: chiesto l’intervento del Codacons

GF Vip
Il conduttore Alfonso Signorini (screenshot Mediaset Infinity)

Questa mattina nella casa del Grande Fratello Vip alcuni gieffini si sono ritrovati a fare i conti con l’ennesimo giallo di questa edizione. Si tratta di un bigliettino trovato dal alcuni concorrenti tra la colazione portata in casa dagli autori. Un foglietto dal contenuto ancora top secret e di cui non hanno parlato con gli altri inquilini. Sui social non sono mancate le supposizioni ed alcuni hanno anche ipotizzato si trattasse della scaletta della puntata della squalifica di Alex Belli. Ad animare il pubblico è però una seconda opzione che ha spinto alcuni a chiedere anche l’intervento del Codacons.

Grande Fratello Vip, bufera sui social: situazione inaccettabile

Lo studio del GF Vip (screenshot Mediaset Infinity)

Manila Nazzaro, Davide Silvestri e Miriana Trevisan hanno trovato un foglio sospetto e lasciato tra i biscotti per la colazione dagli autori. Si tratta senza dubbio di un clamoroso errore che però adesso rischia di costare molto caro proprio al GF Vip ed al conduttore Alfonso Signorini. Secondo alcuni telespettatori si tratta di un foglio con riportate le percentuali del televoto: una svista clamorosa che ha spinto molti a chiedere una nuova indagine da parte del Codacons.

La denuncia sui social è unanime:Visto che state indagando sul GF Vip guardate questo video e leggete i commenti sotto, per favore. È tutto truccato, soprattutto gli ultimi televoti. Controllate!“, “Mi sembra fosse una lista di cinque nomi e uno di questi dopo è stato eliminato”, “Esigo risposte di cosa leggono“, “Erano Le percentuali di voto di quando Nathalie era la preferita, hanno sbagliato ad inviare il foglio con la colazione”. Sono quindi numerose le ipotesi che in queste ore stanno infiammando gli utenti dei social.