“È stato violato il regolamento”: Amadeus denunciato pubblicamente, situazione fuori controllo

Problemi in vista per Amadeus. Sanremo 2022 si fa sempre più complesso, le parole sono durissime: “Si arrampica sugli specchi”

Amadeus nella bufera, tutti contro di lui (Youtube)

Sanremo 2022 è sempre più vicino ma, più passa il tempo, più le complicanze per Amadeus aumentano. Il conduttore si trova alla conduzione del suo terzo Festival ma la strada, al posto di diventare più liscia, si fa sempre più in salita. Nelle ultime ore una presunta violazione al regolamento l’ha messo a dura prova, ma la sua reazione è stata chiara e netta. Eppure, ora sembrano esserci gravi conseguenze soprattutto per la sua reazione: il Codacons è sul piede di guerra.

Leggi anche >>> “Se ne va subito”: clamoroso al GF Vip, appena arrivato è già pronto a fare le valigie

Il Codacons contro Amadeus: la vicenda non è finita

Gianni Morandi
Il caso di Gianni Morandi è al centro delle critiche (Youtube)

La vicenda nasce solo ieri, quando Gianni Morandi ha condiviso per sbaglio su Facebook qualche secondo della canzone con cui si presenterà in gara al Festival di Sanremo. Una violazione del regolamento chiara e tonda, che sarebbe potuta costare la squalifica al cantante bolognese. La fortuna o la sfortuna han voluto, però, che Amadeus e il comitato del Festival abbiano visto questo gesto come la conseguenza dell’obbligatorietà, per Gianni, di portare il tutore sulla mano destra. Secondo loro, l’errore della condivisione del video nasce proprio dalla difficoltà di maneggiare il cellulare con il tutore.

Leggi anche >>> “Barù ha rifiutato l’offerta degli autori”: scandalo al GF Vip, la situazione è scappata di mano

Il Codacons, però, non sembra della stessa idea di Amadeus e accusa la Rai di “arrampicarsi sugli specchi con una motivazione totalmente assurda e inverosimile”. L’associazione, infatti, ha sottolineato il fatto che in passato alcuni cantanti siano stati eliminati dalla gara per lo stesso errore commesso da Gianni Morandi; tra di loro anche nomi importanti come Patty Pravo e Ornella Vanoni.

Per il Codacons, quindi, non ci sono attenuanti verso Gianni Morandi, men che meno la mano e il suo tutore. Dalla sua, Sanremo, ha però il precedente del caso dell’anno scorso. Anche a Fedez e Francesca Michielin, infatti, era successo di condividere per sbaglio un pezzo della canzone in concorso a Sanremo e Amadeus li ammise al Festival. Che sia passato troppo poco tempo per applicare normalmente il regolamento e, quindi, escludere chi commette un’infrazione?