Il Bitcoin cresce poco

Il limite del Bitcoin è dato dal fatto che ci saranno sempre 21 milioni di loro, questa nozione ha alimentato la rapidissima ascesa dei prezzi di oltre il 1.700% nel 2017, da circa 800 dollari dello scorso anno lo ha portato a oltre 14.000 dollari alla fine dell’anno.

I commercianti e gli speculatori volevano una fetta di azione e questo lo ha reso il mercato più caldo dai lontani anni novanta.

Quando nel 2009 è stato coniato il primo Bitcoin da Satoshi Nakamoto è stato percorso un lungo cammino ma neanche lui poteva mai immaginare che avrebbe avuto una crescita così esplosiva.

A partire da gennaio 2013 è stato creato l’80% della criptovaluta e a tutt’oggi solo un quinto dell’intera fornitura resta da acquistare.

Il limite è impostato come hardcoded nel software e non può essere cambiato quindi restano solo 4,2 milioni di Bitcoin da creare e questo potrebbe avere una grande influenza sulla domanda e il prezzo del Bitcoin stesso.

Alcuni ipotizzano che il codice può essere cambiato ma molti credono che Nakamoto abbia creato una delle più difficili equazioni di calcolo note alla scienza informatica.

Al momento 12,5 Bitcoin sono assegnati ai trader, per ogni blocco di aggiunta, come descritto nel protocollo, la ricompensa è dimezzata ogni quattro anni così in due anni di tempo potranno ottenere solo 6.25 BTC.

Essa continua a metà fino a quando si raggiunge lo zero nell’anno 2140 quando tutti i Bitcoin saranno stati creati.
A quel punto l’hardware di creazione e la tecnologia avrà bisogno di migliorare ed implementarsi per avere la possibilità di continuare a funzionare in modo redditizio.

Una preoccupazione è che qualcuno possa accaparrarsi la maggioranza di Bitcoin rendendo la manipolazione del mercato una possibilità molto concreta.

Secondo le relazioni il 40% del totale di Bitcoin è posseduto da appena un migliaio di persone che se decidessero di collaborare fra loro potrebbero facilmente decidere il tempo di vendita e manipolare la volatilità dei prezzi, domanda e offerta sono i fattori chiave nei mercati e questa è la più esposta.

Attualmente il valore del Bitcoin si trova a 13,250 dollari, ha fatto registrare un calo di oltre il 30% dal suo record di 20.000 dollari fatto registrare il mese scorso.

La sua capacità totale del mercato è di 230 miliardi di dollari al momento della scrittura.