Goldman Sachs ha dato un giudizio sul comparto bancario italiano definendolo con una qualità degli asset in miglioramento anche se l’andamento dei parametri operativi ha fatto segnare un rallentamento ed ha annunciato di aver abbassato le stime sui nostri istituti confermando la raccomandazione a comprare banca Popolare di Milano e dell’Emilia Romagna.

Nonostante questo la Goldman Sachs ha deciso di abbassare di 5 punti percentuale la view degli utili per azione per il quadriennale 2015/19 e questo per colpa dei dati riguardanti la concessione di prestiti che non hanno fatto notare un rialzo dello spread.

Gli istituti di credito che si sono contraddistinti sono Banca Popolare di Milano che ha fatto segnare il rialzo più consistente per quanto riguarda prestiti e redditi con il migliore controllo dei costi e BPER che pur calando leggermente le stime di utile per singola azione ha aumentato il valore potenziale che potrebbe verificarsi in fase di consolidamento.

la valutazione “Neutral” è stata confermata per i seguenti istituti:

– Intesa Sanpaolo
– Monte dei Paschi
– Ubi Banca
– Unicredit
– Banco Popolare

BPER e Popolare di Milano sono stati classificati “Buy” con il target price per BPER piazzato a 12 e per Popolare di Milano a 2.