Anche l’FBI si sta interessando alle Opzioni binarie

Segnali d’interesse dell’FBI alle opzioni binarie

Anche l’FBI si sta interessando alle opzioni binarie, purtroppo non per la parte piacevole di questo strumento finanziario, ma per tentare di tenere in guardia gli utenti, date le crescenti truffe sul territorio Statunitense.

“Anche l’FBI si sta interessando alle frodi di opzione binaria perché è un problema crescente.”

Le opzioni binarie e le Frodi

Le opzioni binarie spesso sono associate alla parola frode. Non è la prima volta che questo strumento finanziario viene associato ad un concetto errato. La prima definizione errata la troviamo già nel suo esordio nei mercato, quando nel 2008 venivano etichettato come gioco d’azzardo.

Con il passare del tempo, quello che era definito gioco d’azzardo è caduto nelle mani dei truffatori.

Questo perché il mercato delle opzioni binarie è un mercato nuovo e florido, e chi vive di truffe ha pensato bene di allungare i suoi lunghi tentacoli su coloro che per la prima volta si avvicinavano al trading di opzioni binarie, e non sapeva o non sa nulla di questo strumento.
Quale migliore occasione per truffare gli inconsapevoli che sognano di diventare ricchi con il trading.

“Non fraintendere le nostre parole, ovviamente l’intera industria delle opzioni binarie non è una frode.”

Il trading opzioni binarie è legittimo nel momento in cui il broker con cui si sta facendo trading è legittimo. Scoprirete che un intermediario legalizzato è un veicolo con cui speculare sul mercato finanziario, e fare soldi facilmente anche divertendosi.

Quando si fa trading, l’importante è affidarsi ad un broker regolamentato.

Un intervento a gamba tesa

L’FBI e altre agenzie di regolamentazione internazionali stanno facendo la loro parte cercando di aiutare gli utenti a capire ciò che è legale da ciò che è illegale. Vogliamo ribadire il fatto che le opzioni binarie sono legali, illegali sono i broker che agiscono senza licenza con il solo fine di frodare gli utenti di Intenet.

“Le opzioni binarie sono uno strumento di trading legale.”

La facilità con cui si può creare una truffa

Creare una truffa di opzioni binarie è semplicissimo, internet rende tutto estremamente facile e immediato, soprattutto perché attraverso la rete è facile diventare invisibili.

I passi per creare una truffa sono i seguenti:

  • Pagare un i servizi di hosting;
  • Comprare un URL;
  • Collegare il sito a una piattaforma White Label;
  • Creare un business offshore;
  • Aprire un conto corrente bancario in un paradiso fiscale.

Questo processo è semplice e può farlo chiunque, non occorre essere degli esperti, ma solo dei truffatori.

“Gli artisti della truffa si nascondono dietro siti web, una maschera che li rende invisibili.”

Il mercato deve essere regolamentato

Proprio per questo motivo, nel settore della finanzia online occorre regolamentazione, e dove c’è regolamentazione, ci può anche essere l’intervento di una agenzia con poteri straordinari come l’FBI.

L’intervento dell’FBI per la regolamentazione

La maggior parte dei broker di opzioni binarie che operano negli Stati Uniti non sono regolamentati o registrati presso le autorità competenti, e in questo contesto l’FBI potrebbe fare un lavoro che potrebbe rivelarsi estremante importante.
Le nazioni europee hanno presentato un documento che ha rilevato che le truffe di opzioni binarie rappresentato il 25% delle denunce sul territorio.
Il crescente interesse dell’FBI per questo prodotto e l’esperienza degli Stati Europei, sarà messo a frutto in un vertice all’Aia, per far emergere problemi e soluzioni.

Il vertice AIA sulle opzioni binarie

Il vertice si è svolto all’AIA a gennaio, con l’agente Speciale Milan Kosanovich in rappresentanza dell’agenzia FBI.
Il vertice è stato molto utile nel momento in cui i rappresentanti dei vari Stati hanno potuto esprimere i dubbi e le perplessità legate allo strumento finanziario chiamato Opzioni binarie.

Il risultato del vertice

Il risultato di questo incontro, è la necessità di sviluppare in maniera congiunta e transfrontaliera una serie di norme da applicare al settore finanziario così come lo conosciamo oggi.
Ricordiamo ai nostri lettori che ad oggi, solo il NADEX è il broker riconosciuto per commerciare legalmente nel mercato finanziario Statunitense.